LIN

Blog

Awesome Blog
Home#pimpmyboatBLOGRECUPERO DI IMBARCAZIONI

Spesso anche una barca senza problemi strutturali può avere bisogno di alcuni lavori per recuperare le sue originali condizioni e mantenerla giovane.

Di solito infatti si ricorre a lucidature per recuperare la pulizia o l’opacizzazione normale del gelcoat oppure c’è bisogno di riverniciare la barca per poter riottenere il suo colore originale oppure per cambiarle di abito!

Chiaramente come in tutte le lavorazioni, la scelta dei materiali ricopre un ruolo importante per ottenere il risultato desiderato, cliccando qua sotto potrete trovare una serie di guide per districarvi nel mondo delle RESINE, ANTIVEGETATIVE, VERNICI, LEGNI, ecc.

INFO SUI MATERIALI

Durante la fase della verniciatura ci sono molte cose che possono rappresentare momenti critici.

Una scarsa conoscenza dei materiali da utilizzare o la non conoscenza anche delle varie attrezzature montate potrebbero portare a un risultato finale che non è quello che ci si aspetta.

Ad esempio ci vuole occhio per vedere problemi come crepature o parti da rinforzare, poichè a verniciatura ultimata queste potrebbero riaprirsi o alla prima sollecitazione seria la vetroresina potrebbe cedere.

La LIN offre la possibilità di mettere a disposizione del cliente tutta la conoscenza acquisita nel campo della vela e delle barche a motore per quanto riguarda la preparazione del supporto senza la quale la verniciatura finale potrebbe non raggiungere la qualità attesa, sia in termini di estetica che di funzionalità.

Trattando di verniciatura, non possiamo non discutere anche di ANTISDRUCCIOLO, punto critico per qualsiasi riverniciatura.

Facilmente infatti questa parte della barca può comportare criticità, sia per la facilità di distaccamento delle vernici che per il fatto che un cattivo ANTISDRUCCIOLO può limarsi velocemente o rovinare la finitura appena ottenuta.

Spesso infatti le soluzioni migliori sono purtroppo le più drastiche.

Si può arrivare alla completa rimozione dell’antisdrucciolo con una forte carteggiatura oppure al suo riempimento con stucchi epossidici in modo da ricreare una superficie stabile e durevole nel tempo. La scelta del metodo dipende da vari fattori ad esempio se il precedente è stato realizzato da stampo o con vernici.

Gli stucchi epossidici della STOPPANI e della VENEZIANI infatti sono molto leggeri e influiscono pochissimo sull’aumento di peso dello scafo, aumentando di molto la strutturalità delle superfici e permettendo alla barca di riacquistare molta rigidità.

Related articles